Chiesa di S. Croce e di S. Antonio

Pedesina Chiesa di S. Croce e di S. Antonio


Di Pedesina non è tanto l'arte religiosa a colpire l'amante della cultura alpina ma l'architettura rurale qui ancora intatta. Case costruite in pietra a vista del '700, baite realizzate in travi di legno, rustici con fienile, legnaie e magazzini o fienili con struttura a block-bau o in pietra a vista sono le mete principali per chi vuole comprendere queste tipologie costruttive presenti nei diversi maggenghi ed alpeggi del Comune.

L'attuale chiesa di S. Croce e di S. Antonio sembra risalire al sec. XVI e divenne parrocchiale nel 1634. La si raggiunge scendendo lungo una stradina a s. della strada principale. Ha una sola navata con il battistero e due cappelle. Interessante è l'ancona (prima cappella) in legno scolpito, intagliato, dipinto e dorato con colonnine tortili e angioletti. Presenta tre nicchie all'interno delle quali vi sono le statue di S. Abbondio, la Vergine col Bambino e S. Antonio da Padova del sec. XVII.

Al suo interno sono conservate alcune tele del Seicento e Settecento. Si segnala in particolare un'Ultima Cena degli Apostoli del 1649, opera del pittore locale Antonio Tarabini. Nell'oratorio si trova una Madonna con Bambino affrescata dal Valorsa nel 1542.